top of page

"Ci vediamo in biblioteca…c'è pure la fiaba" - Prima parte

Aggiornamento: 5 giu 2023

Pubblichiamo il resoconto del progetto di lettura che ha visto impegnate 11 classi, le loro docenti, e la biblioteca dell'istituto. Ne scrive la Prof.ssa Cristiana Gentili, referente del progetto.


Gli storyboard sono stati realizzati dagli alunni della classe I CL della Professoressa Chiara Verri.


Questo è un progetto che l'Istituto Russell-Newton di Scandicci ha ideato e realizzato per la prima volta nel corrente anno scolastico. Si tratta di un lungo percorso di lettura e scrittura durato un intero anno, che ha avuto come punto di riferimento la Biblioteca di Istituto, vista come luogo di lettura, scrittura e incontro tra le classi. Come si può intuire dallo stesso titolo del progetto, i primi obiettivi sono stati la conoscenza e l'approfondimento del genere letterario della fiaba. A tale scopo le undici classi che hanno partecipato al progetto (dieci classi del biennio, sia tecnico che liceo, più una classe quarta) hanno analizzato diverse fiabe a scelta delle insegnanti; tutte hanno poi letto un intero libro, "Lolò, il principe delle fate" di Magda Szabó. La lettura del libro è stata un'occasione di grande arricchimento sia per gli alunni che per i docenti, perché ha permesso la scoperta di un'opera di un'importante scrittrice ungherese, ancora troppo poco conosciuta in Italia, come del resto buona parte della letteratura ungherese. Le classi si sono poi incontrate e confrontate in Biblioteca, hanno approfondito anche alcuni aspetti psicopedagogici della fiaba e della sua importanza nella fase dello sviluppo del bambino. Dopo la fase di studio, approfondimento e confronto ha preso vita il momento produttivo e creativo, liberamente interpretato dalle singole docenti. Sono state scritte recensioni del libro, elaborati disegni, storyboard e giochi didattici. Ogni classe ha infine ideato una sua fiaba, di cui la scuola curerà la pubblicazione. Al termine del progetto abbiamo poi avuto l'opportunità di ospitare a scuola la traduttrice del libro, la professoressa e sociolinguista Vera Gheno, che ha dialogato con gli alunni ed ha fornito preziosi approfondimenti sul libro e sulla professione del traduttore.


La referente del progetto, Professoressa Cristiana Gentili


102 visualizzazioni

Comments


bottom of page