Copia di Copertina def. Scaccoparco.jpg

Scaccoparco

Judit Polgár

 

Traduzione di Richárd Janczer

pp. 124

Edizione fuori commercio

ISBN: 9788889076590

In collaborazione e con il sostegno dell’Accademia d’Ungheria in Roma, del Ministero degli Esteri d’Ungheria e della Presidenza del Consiglio dei Ministri Ungherese

Manuale degli scacchi per bambini scritto dal miglior giocatore donna nella storia degli scacchi.

 

 

Questo non tradizionale manuale di scacchi scritto dalla scacchista ungherese, Grande Maestro, Judit Polgár,è stato concepito per i bambini della Scuola Primaria. È il primo volume dei quaderni di lavoro Scaccoparco che introduce gradualmente i più piccoli alle regole del gioco degli scacchi in maniera giocosa e divertente, utilizzando lo stesso metodo con il quale le sorelle Polgár avevano imparato da loro padre, e con il quale hanno insegnato ai loro figli, le basi del gioco dei re, ovvero gli scacchi. 

Scaccoparco è stato scritto in inglese e vanta varie traduzioni: ungherese, portoghese e vietnamita. 

La nostra edizionesi basa invece sulla versione ungherese, perché è il frutto artistico della collaborazione straordinaria della scacchista e di Dezső Tandori, uno dei più prominenti poeti della letteratura contemporanea ungherese, che ha tradotto in rime variopinte e divertenti le filastrocche di Judit Polgár. 

Perché insegnare a giocare a scacchi i nostri figli? – si è posta la domanda Judit Polgár nell’Introduzione dandoci la risposta:“Tutti noi abbiamo intrapreso il cammino della vita senza sapere dove ci condurrà. Tuttavia, con motivazione e sicurezza di sé, possiamo diventare chiunque – come un pedone sulla scacchiera. La logica e la filosofia degli scacchi assomigliano perlopiù a quelle della vita.”

 

Judit Polgár (1976, Budapest), con le due sorelle maggiori Zsuzsa (Grande Maestro) e Zsófia (Maestro Internazionale), nasce in una famiglia di pedagoghi e, assieme alle sorelle, partecipa al percorso educativo portato avanti dal padre, László Polgár, che affermando che “la genialità si crea, non nasce da sola”, assieme alla moglie Klára, ha educato le figlie specializzandole negli scacchi sin da piccole.

Judit Polgár, è stata l’unica trale sorelle che non ha mai partecipato ai tornei femminili, avendo l’obiettivo di diventare campione del mondo di scacchi. Èdi gran lunga il miglior giocatore femmina nella storia degli scacchi. L’unica donna che abbia raggiunto i requisiti per essere definita superGM. Fino a oggi il più giovane giocatore in assoluto a entrare nella classifica dei 100 migliori giocatori della FIDE, all’età di 12 anni, nel 1989. Fino a oggi la prima e l’unica donna a superare 2700 punti ELO, arrivando ottava nella classifica internazionale nel 2005 con 2735 punti. Ha sconfitto undici campioni mondiali, in gioco rapido e in quello classico, come Magnus Carlsen, Garry Kasparov, Anatoly Karpov, Vladimir Kramnik, Viswanathan Anand.

Nel 2014 ha annunciato il suo ritiro agli scacchi competitivi per concentrarsi sull’educazione agli scacchi e la loro promozione. Ha creato il programma educativo Chess Palace, che è stato introdotto nei curricula della Scuola Primaria in Ungheria e in Cina. Dal 2015 è stata capitano della squadra nazionale maschile ungherese, ma nel 2016 ha consegnato le dimissioni per potersi dedicare al mandato da ambasciatrice UN Women, dal dicembre 2018 è vicepresidente onorario FIDE.

 

Dezső Tandori (Budapest, 8 dicembre 1938 – Budapest, 13 febbraio 2019), romanziere, drammaturgo, traduttore e artista grafico, e soprattutto uno dei poeti più celebri d'Ungheria. PremioAttila József, Premio Kossuth. Le sue poesie possono essere conosciute dagli amanti della musica classica contemporanea grazie agli Otto cori su poesie di Dezső Tandori, op. 23 di György Kurtág, esibiti anche in Italia.

EDIZIONI ANFORA

 via Andrea Costa 11

 Milano, MI 20131

 info@edizionianfora.net

 tel.: 0226824248

Partita IVA: 09332140962